20091208

Nascita (Varenna)

.



Improvvisamente
sbuca una barca
dalla foschia,
come una nascita.
Il pescatore
spinge sui remi
e butta
avanti i pensieri.
Figlia del Natale
questa mattina d'ombra.
In attesa
di tutte le barche del mondo.

da Aldo Sangalli - (Brugherio - MB)

.

3 commenti:

Buba ha detto...

l'attesa ci lascia com sospesi in una dimensione diversa dal solito vivere quotidiano.... forse è proprio l'attesa la vera magia del Natale

Luciana Bianchi Cavalleri ha detto...

Attesa... Avvento...
come sentirsi avvolti interiormente da una sensazione fascinosa ed appagante: sin da bambina, io ho sempre avvertito con più intimità i giorni di attesa e la notte di Vigilia, più che il giorno di Natale stesso. I piccoli voti espressi, i desideri ed i preparativi, ancora adesso mi attraggono e mi fanno ritornare un po' bambina...
(Una delle ragioni per le quali è nato questo piccolo blog, è proprio dare un senso compiuto ed una "dimensione" alla condivisione di queste sensazioni!)

DR ha detto...

È il desiderio che conta, non la sua realizzazione. Bellissima la poesia di Aldo Sangalli.